COSA FACCIAMO



Fustameria: Rispetto per l'ecologia


Fustameria Fontana si occupa del ritiro degli imballaggi industriali – fusti e lattine in ferro, fusti in plastica, e cisternette millelitri IBC – per poi effettuare le diverse lavorazioni di lavaggio, di bonifica e smaltimento, o di rigenerazione ed eventuale riomologazione. Anche se dal primo gennaio 2019 le procedure SISTRI sono state abolite, e per lo smaltimento dei rifiuti pericolosi negli imballaggi si applica semplicemente il relativo formulario, senza bisogno di ulteriori documentazioni, l’importanza di svolgere questo compito con la massima attenzione e precisione non è cambiata. Tutte le lavorazioni vengono svolte interamente da personale interno e nei nostri stabilimenti, per una garanzia assoluta dei risultati; in questo modo la tutela dell’ambiente è doppia, perché da un lato si provvede allo smaltimento sicuro e completo di tutti i materiali inquinanti, e dall’altro si facilita il riutilizzo di fusti in plastica e ferro usati, con la conseguente riduzione delle necessità di materie prime.

  • 1 Per prima cosa provvediamo al ritiro degli imballaggi con i nostri camion, attrezzati per gestire il trasporto in piena sicurezza come richiesto dalle normative di legge;
  • 2 Una volta che i fusti o le cisternette sono arrivati ai nostri stabilimenti, ne effettuiamo una cernita. Il primo criterio da applicare è quello che dipende dalla pericolosità dei residui ancora contenuti negli imballaggi; di seguito, si passa a valutare l’effettiva possibilità di rigenerare i fusti e le cisternette;
  • 3 In ogni caso, tutti gli imballaggi vengono a questo punto lavati e risciacquati nelle nostre linee di lavorazione;questo permette la raccolta e lo smaltimento di tutti i liquidi contaminati e delle tracce di sostanze tossiche in essi contenute. Tutti questi residui vengono opportunamente smaltiti secondo la legge, e i vapori sviluppati durante il lavaggio – anch’essi potenzialmente inquinanti - vengono eliminati dal nostro postcombustore, che li brucia completamente;
  • 4 A questo punto, i percorsi di bidoni metallici e cisternette in plastica si dividono in base alle loro condizioni, valutate precedentemente.

- gli imballaggi non idonei al riutilizzo vengono avviati allo smaltimento:sia per i fusti in ferro che per fusti e cisternette di plastica l’operazione prevede il rispetto di tutte le vigenti normative;

- fusti e IBC le cui condizioni non permettano una rigenerazione, ma che siano ancora utilizzabili, vengono indirizzati al recupero totale o parziale;

- fusti e cisternette che possono essere riutilizzati vengono invece avviati al riciclo e alla rivendita, dopo essere stati integralmente rigenerati. Tale procedura prevede fasi che possono andare dalla rimozione delle etichette, alla sverniciatura e riverniciatura, e se richiesto anche alla conversione dei coperchi, da due tappi a cerniera;

- fusti e cisternette che ci sono stati semplicemente affidati dalle aziende in conto lavaggio, invece, dopo essere stati accuratamente ripuliti e bonificati vengono restituiti ai committenti, pienamente rigenerati;

- gli imballaggi che lo permettono, sia per condizioni che per contenuto originario, possono essere inoltre sottoposti anche a riomologazione; questa operazione, effettuabile soltanto sui bidoni in ferro e con tappi, li rimette a norma per il trasporto di materiali pericolosi come da norme ADR.

  • 5 Gli imballaggi rigenerati, e dove possibile ri-omologati, vengono infine rimessi in vendita per i nostri clienti, a prezzi vantaggiosi, per una vasta serie di utilizzi.

FUSTAMERIA FONTANA srl
Viale delle Industrie, 50 - Cambiago 20040
C.Soc. 10.400,00 € I.V.
P. Iva 11623320154
REA MI 1482520

CONTATTACI:

029506285 - 0295345091 - 3661188198

info@fustameria.it